Sarà quella nebbiolina costante, sarà per le maglie che, tapezzate di sponsor, sembrano quelle dei ciclisti della Grand Boucle, ma il campionato francese ha sempre quell’aria triste, noiosa…peccato, perchè nonostante le premesse è il campionato più combattuto e avvicente, almeno fino a quando il Psg non decide di far sul serio. Il Psg non sa vincere più. Reduce dalla bella vittoria in Champions League, i parigini vengono fermati dal redivivo Monaco, che pareggia al 92esimo col gioiellino Martial (classe 1995) il gol di di Lucas (quarto pareggio nelle ultime 5 gare) ela panchina di monsieur Blanc trema, con le quotazioni di un certo Leonardo in costante aumento…nel frattempo l’OM scappa via in solitaria con 22 punti dopo la vittoria esterna col Caen (1-2) e soprattutto grazie alla sconfitta per 1-0 del Bordeaux col Reims, margine di punti +5 per gli uomini del “Loco” Bielsa e di uno strepitoso Gignac, che ha deciso la partita al 93esimo….in mezzo confusione assoluta, con il Lione che prova ad ingranare per emergere

Nonostante il pigiama, Gignac non dorme mica eh, 9 gol in 9 giornate

Nonostante il pigiama, Gignac non dorme mica eh, 9 gol in 9 giornate

 

 

Dicevamo…”Pareggi e Scommesse”, non scommesse nel senso di giovani calciatori, ma scommesse vere e propire, di quelle che infangano il mondo del calcio e che non sono esclusiva del calcio italiano: sono stati infatti ascoltati Wellington Silva ed Uche, in merito a Saragozza-Levante del 2011, finita 2-1 per i padroni di casa che si salvarono grazie a quei punti….in attesa di ulteriori sviluppi meglio parlare di calcio giocato, con Real e Barcelona naturalmente protagoniste. I blancos travolgono l’Athletic 5-0 mentre i blaugrana espugnano senza problemi Vallecas con Messi e Neymar, e sono l’unica squadra in europa a non aver subito ancora gol, mentre i gol li prende l’Atletico sconfitto 3-1 a Valencia con un uomo in meno, visto che Cerci si fa espellere dopo essere entrato…mentre l’altro italiano Piovaccari agguanta un insperato pareggio per l’Eibar, matricola terribile, al 94esimo e sigla un pirotecnico 3-3!

 

Ma forse non era meglio restare a Torino, insieme a Larr...no, meglio in Spagna

Ma forse non era meglio restare a Torino, insieme a Larr…no, meglio in Spagna

 

 

Un Dortmund alla Jekyll e Hyde, bello in europa ma disastroso in Germania! Gli uomini del santone Klopp perdono ad Amburgo e scivolano addirittura in zona retrocessione……momento no per i gialloneri, con Ciro Immobile all’asciutto, ma c’è chi va ancora peggio, ed è lo Stoccarda che è ormai entrato da un paio d’anni in una crisi apparentemente irreversibile. Perde 3-2 con l’Herta e resta sempre in zona retrocessione, mentre la principale indiziata per le retrocessione, il Paderborn, stupisce ancora e porta a casa un punto con uno stoico pareggio col Leverkusen! Inutile parlare del Bayern, che vince 4-0 e senza nessun patema e allunga a +4 sulle inseguitrici.

Dai, alla fine l'ha presa bene Klopp. Forse.

Dai, alla fine l’ha presa bene Klopp. Forse. Oppure aveva appena finito d’ascoltare le canzoni del cd regalato da Immobile.