Sempre più leader – La Premier League 2014/2015 sembra prendere, week-end dopo week-end, sempre più la via di Londra sponda Blues. Vince ancora il Chelsea di Mourinho e lo fa a discapito dell’Arsenal di Arsène Wenger, tecnico che va sempre in difficoltà quando affronta il portoghese (tra l’altro i due hanno dato vita ad un diverbio, durante il primo tempo, nel quale il francese ha dato uno spintone a Mourinho). Un rigore di Hazard e la solita rete del solito Diego Costa fissano il punteggio sul 2-0…bye bye Arsenal e bye bye contendenti per il titolo. Il Manchester City – vittorioso sull’Aston Villa – è l’inseguitore più vicino e dista 5 punti…e se volgiamo lo sguardo ad un paio di domeniche fa, è curioso notare il fatto che il discorso per il titolo sia ancora aperto proprio grazie ad un ex Chelsea. Manchester City-Chelsea, rete allo scadere della bandiera Blues Frankie Lampard che regala ai Citizens il pareggio e non lascia scappare il Chelsea. Altrimenti a quest’ora avremmo un +8 dopo 7 giornate, se non è record poco ci manca. A prescindere da questo notiamo un Chelsea molto quadrato, pratico e con un’identità ben precisa mentre le avversarie, chi più chi meno, hanno tutte qualche problema di sorta. I problemi difensivi dello United e del City e l’incostanza dell’Arsenal hanno dato il via libera agli uomini del Mou dopo poche giornate…ed ora, chi lo ferma?

De Gea salva lo United – Detto del City, vittorioso a Birmingham su campo dell’Aston Villa per 2-0 (Touré ed Aguero), un altro uomo copertina di questa giornata è sicuramente De Gea. Il giovane portiere dello United tiene a galla la propria squadra e Louis Van Gaal parando l’impossibile nella gara poi vinta contro l’Everton, neutralizzando un rigore a Baines e pizzicando un pallone diretto all’incrocio al 93′. Al resto ci hanno pensato Di Maria e Falcao – alla prima rete in Premier – intervallati dal momentaneo pari di Naismith. Vittoria, ma che brividi…

 

Il miracolo di De Gea a tempo scaduto

Il miracolo di De Gea a tempo scaduto

 

Pochettino batte gli ex, ritorno alla vittoria per il Liverpool – Finisce sul campo del Tottenham la splendida serie positiva del Southampton del bomber Pellé, neo-convocato nella Nazionale di Conte. I Saints vengono sconfitti dalla squadra allenata da Pochettino, allenatore dei biancorossi nella scorsa stagione. Eriksen sigla il goal vittoria con una bella rasoiata dal limite e fa salire gli Spurs a quota 11 in campionato. Il Southampton dopo questa sconfitta rimane a 13, comunque nei quartieri alti.
Torna alla vittoria il Liverpool. Dopo un mese i Reds riassaporano i tre punti e prendono una boccata d’ossigeno, anche se la strada verso la normalità è ancora lunga (9° posto in campionato). Con Balotelli ancora a secco di goal è toccato a Lallana e Henderson prendere per mano la squadra con un goal a testa.

Scontri tra pericolanti – Molti scontri salvezza in questa giornata. C’è chi ne è uscito bene e chi con le ossa rotte ovviamente. Cominciamo con il QPR che incassa un’altra sconfitta ad opera del West Ham in uno dei tanti derby di Londra. Un autorete di Onuhoa ed un goal di Sakho mettono in ginocchio la squadra di Redknapp, che dovrà lavorare parecchio con appena 4 punti in 7 giornate e l’ultimo posto. L’Hull si conferma avversario temibile in casa e batte il Crystal Palace per 2-0 (Diame, Jelavic). Il Sunderland, con una doppietta di Fletcher e la rete di Wickham, stende per 3-1 lo Stoke (di Charlie Adams il goal della bandiera ospite) ed aggancia i Potters a quota 8. Il Newcastle, ancora a secco di vittorie, coglie comunque un buon pareggio a Swansea (2-2 con doppietta di Cisse). Amaro il 2-2 tra Leicester e Burnley, coi padroni di casa che si sono fatti recuperare al minuto 96 da Wallace che insacca splendidamente una punizione dal limite.

 

Minuto 96, Wallace pareggia i conti con una punizione: (Leicester 2 Burnley 2)

Minuto 96, Wallace pareggia i conti con una punizione (Leicester 2 Burnley 2)

 

Chelsea 19

Man City 14

Southampton 13

Man United 11

Swansea 11

Tottenham 11

West Ham 10

Arsenal 10

Liverpool 10

Aston Villa 10

Hull 9

Leicester 9

Sunderland 8

WBA 8

Crystal Palace 8

Stoke 8

Everton 6

Newcastle 4

Burnley 4

QPR 4