El Clasico. Mas que un partido, dicono gli iberici, e come dargli torto: i significati di questa partita, nonostante ormai il calcio sia un business miliardario, non si sono mai sopite, ma a noi interessa il campo, e il campo ha detto una sola cosa, ovvero dominio Real. Andati in vantaggio con Neymar, i blaugrana sono poi scomparsi dalla partita schiacciati dal Real, che ha segnato prima con Ronaldo su rigore e poi ribaltato il match con Pepe su azione da calcio d’angolo e Benzema, che ha finalizzato un contropiede nato da un errore d’Iniesta. Rientro amaro per Suarez, dopo la squalifica per l’assaggino di Chiellini, mentre ha fatto impressione la non partita di Messi, imbrigliato dalla difesa del Real

In vetta assieme ai catalani c’è il Siviglia, che rimonta nei minuti di recupero lo svantaggio iniziale e vince col Villareal, vince pure l’Atletico a fatica sul Getafe in una partita molto nervosa, completa la zona alta della classifica la vittoria del Valencia per 3-1 sull’Elche

 

 

Dopo i 7 gol rifilati alla Roma, il Bayern si riposa e impatta 0-0 contro l’altro Borussia, il Moenchengladbach. Ottima prestazione degli uomini di Favre, con Xhaka che resta in campo nonostante una pesante distorsione (i 3 cambi erano finiti) che fa tanto “tempi antichi”, bavaresi troppo leziosi e salvati anche da un super Neuer, con Guardiola che litiga  e fa pure il piacione con il quarto uomo che uomo non è, visto che è la bella bionda Biabiana Steinhaus

Continua il periodo no dei gialloneri di Dortmund, sconfitti in casa dall’Hannover, e dei verdi di Brema, incredibilmente ultimi in classifica senza neanche una vittoria in campionato! Lo Stoccarda sembra essersi ripreso e vince con un pirotecnico 5-4 in casa del Francoforte

Daje Guardiò, faje sentì a presenza

Daje Guardiò, faje sentì a presenza

 

 

A proposito di risultati larghi, in Francia Guingamp-Nizza finisce 2-7, campionato dove frena l’OM battuta 1-0 dal Lione, che si porta a -5 come il Saint Etienne vincitore 1-0 col Metz e soprattutto soddisfa il PSG, che vince 3-0 con il Bordeaux e si porta a -4 dai marsigliesi, in coda importante successo 2-1 del Caen sul Lorient che si toglie dalle sabbie mobili della zona retrocessione.