Il 23 ottobre la Sports Interactive ha finalmente dato accesso alla versione Beta di Football Manager 2015. Per tutti coloro che avevano confermato il pre-order c’è stata la possibilità, dunque, di usufruire del gioco nella sua versione “primordiale”, non ancora definitiva e con qualche imperfezione comunque già a conoscenza della casa di produzione. Il 7 novembre, tra pochi giorni, chi ha installato la Beta potrà scaricare sempre da Steam la patch che trasforma il gioco nella “versione definitiva”.

A ridosso del 7 novembre è prevista anche la Demo del gioco per tutti coloro che vorranno tastare con mano FM 2015 prima di procedere eventualmente all’acquisto. Noi di FMIta.it, da fedelissimi della serie, abbiamo ovviamente acquistato il gioco ad occhi chiusi…e dopo una decina di giorni di utilizzo della Beta possiamo finalmente svelare tutte le novità di FM15.

Guardiola o Mourinho? A noi la scelta…che allenatori vogliamo essere?

Pronti-via, si comincia. Entriamo nel gioco, iniziamo una nuova partita e creiamo il nostro profilo. Confermiamo i nostri dati e…ora dobbiamo scegliere: che tipo di allenatore vogliamo essere? Tecnico o tattico? Gran lavoratore sul campo o uomo spogliatoio?

Allenatore tecnico o tattico? A voi la scelta

Allenatore tecnico o tattico? A voi la scelta

In FM15 possiamo decidere la tipologia di manager che vogliamo essere da questa semplice schermata. Le qualità del nostro profilo varieranno in base alla scelta che facciamo, con la possibilità di togliere/aggiungere punti manualmente per prediligere certe qualità. Di certo un’implementazione gradita, ma resta ancora da capire quale sia l’effettiva utilità e l’impatto sul gioco. Maggiori valori nelle qualità tecniche favoriscono una crescita più rapida dei nostro calciatori? La nostra capacità di gestire lo spogliatoio porterà la squadra a dare quel qualcosa in più dal punto di vista di grinta e del carattere? Per il momento non abbiamo notato grandi ripercussioni sul gioco, se non il fatto di essere conteggiati nello staff dei preparatori quando selezioniamo Allenatore tecnico.

+ Personalizzazione del proprio profilo

– Dubbi sull’effettiva utilità di questa nuova feature

 

 Nuova veste grafica: alla ricerca della semplicità

Sin dal primo impatto col gioco possiamo notare un cambiamento dell’interfaccia. Un ritorno al passato, se vogliamo, con la barra laterale a sinistra, ma sicuramente più funzionale rispetto a quella di FM08 ad esempio. Adesso potrete raggiungere tutte le schermate di vostro interesse con un semplice clic.

Torna la barra laterale, pratica e funzionale

Torna la barra laterale, pratica e funzionale

Il mondo di Football Manager è ampio, si sa. Nel gioco sono presenti moltissime schermate e nelle edizioni precedenti erano richiesti, talvolta, diversi clic per raggiungerle. La barra laterale è un cambiamento decisamente apprezzato, che rende la navigazione nel gioco molto più fluida e gradevole. Potrebbe forse risultare ancora un po’ ingombrante su schermi piccoli, anche se sicuramente meno rispetto alla barra superiore di FM14, ma la nostra sezione Grafica propone già delle ottime skin con barre laterali di dimensioni più ridotte, per esempio senza nomenclatura ma solo con i simboli.

+ Praticità

– Forse un po’ ingombrante su schermi dal 17″ in giù

 

Sulle orme di Zeman o “1°: non prenderle”?

Vediamo al cuore pulsante del gioco, la parte tattica. Anche la schermata delle Tattiche ha subito una rivoluzione. Come possiamo vedere nello screen qui sotto, sulla destra troviamo la lavagna tattica dove sistemeremo gli 11 titolari ed affianco gli uomini che partono dalla panchina.

La parte sinistra riporta l’elenco dei ruoli e dei compiti dei giocatori. Cliccando su ogni campo “Seleziona giocatore” ci verrà proposto l’elenco di giocatori adatti a giocare in quella posizione.

La nuova schermata tattica

La nuova schermata tattica

 

Tattica e formazione schierata

Tattica e formazione schierata

Una volta selezionati i primi 11, ecco come ci appare la schermata delle tattiche. Sicuramente poco gradita la decisione di togliere l’abbreviazione dei ruoli e le freccette dei compiti dalla lavagna tattica. Adesso ruoli e compiti sono visibili solamente sulla colonna a sinistra, affianco al nome dei giocatori. Sulla lavagna tattica ogni giocatore ha affianco a sé una stellina, che indica la confidenza con la posizione assegnata, ed un indicatore attorno alla stellina sul livello di confidenza con il ruolo e con il compito che svolgerà.

Questa è una delle parti del gioco che si è rinnovata maggiormente, nei primi giorni c’è stato sicuramente un po’ di disorientamento, ma col passare del tempo ci siamo abituati a questa nuova visualizzazione. La lavagna tattica non mostra più ruoli e freccette, è vero, ma se osserviamo bene i giocatori non sono più disposti in linea, come nelle edizioni precedenti, ma a seconda del compito assegnato si sposteranno più avanti o indietro, dando un effetto visivo che comunque ci è piaciuto. Inoltre ruoli e compiti sono comunque visibili sulla sinistra, quindi è davvero solo questione di abitudine.

Ci sono anche dei nuovi ruoli rispetto a FM14, che avevamo anticipato nella lista delle nuove feature di FM15 (articolo completo QUI). L’unico problema pare riguardi il Terzino invertito, ruolo alla Lahm per intendersi, con l’esterno basso che in fase di possesso palla viene in mezzo al campo e lascia spazio sulle corsie laterali. Ecco, abbiamo provato ad utilizzare questo ruolo ma il giocatore non si accentra, problema già a conoscenza della SI e che verrà risolto con la patch del 7 novembre. Sicuramente utili le altre implementazioni come il Playmaker a tutto campo (un ruolo simile a quello di Kovacic nell’Inter), il Playmaker esterno di centrocampo o la Punta rapace esterna, un ruolo coniato principalmente per Thomas Müller (il nome originale sarebbe Raumdeuter).

+ Nuovi ruoli

+ Tatticamente completo, ci fa sentire dei veri manager

– Schermata Tattica poco user-friendly a primo impatto, ma dopo un po’ ci si abitua

 

 A caccia di talenti…

Sempre dalla barra laterale possiamo selezionare l’icona degli Osservatori. Primo grande cambiamento, la Ricerca manuale dei giocatori è stata spostata in questa schermata. Scelta corretta, secondo noi. Adesso abbiamo a disposizione due tipologie di ricerca: ricerca fra “tutti i giocatori conosciuti”, ovvero tutti quei giocatori che militano in squadre dell’area geografica contrassegnata sulla parte sinistra della schermata, o ricerca fra “giocatori osservati” che prende in considerazione tutti i giocatori di cui possediamo almeno un report degli osservatori.

La schermata degl Osservatori

La schermata degl Osservatori

In FM14 quando incontravamo giocatori con attributi nascosti non potevamo vederne i valori, in FM15 ci viene invece mostrato un range di valori non meglio precisati. Ci viene richiesto di visionare il giocatore per determinare le sue qualità.

La scheda di Theo Walcott prima del report osservatore

La scheda di Theo Walcott prima del report osservatore

La scheda di Theo Walcott dopo il report osservatore

La scheda di Theo Walcott dopo il report osservatore

Come possiamo vedere, nonostante abbiamo chiesto un report agli osservatori, ci sono ancora alcuni valori “nascosti”. Questo perché non è possibile avere con un unico resoconto il quadro completo di un giocatore. Ci sono ancora dei range di valori, per esempio quello in Calci d’angolo (12-15) che devono essere determinati, così come l’abilità attuale e potenziale. Solo dopo qualche resoconto e magari qualche partita osservata sarà possibile conoscere bene il giocatore e farne una valutazione realistica.

Le stelline nere ci indicano una CA-PA plausibile ma non ancora determinata.

Le stelline nere ci indicano una CA-PA plausibile ma non ancora determinata.

Le stelline nere sono una nuova introduzione di FM15. Stanno a significare che il giocatore potrebbe avere quella abilità corrente o potenziale, ma è richiesto ulteriore scouting per approfondirne la conoscenza. E’ stata aggiunta anche l’opzione di visonare un giocatore non solo per un certo numero di partite, ma anche per settimane o mesi. Sicuramente un ulteriore passo verso il realismo in quanto non ritenevamo molto credibile avere la scheda completa del giocatore e la sua CA-PA con un semplice report base dell’ossevatore.

+ Sezione completamente rinnovata, facile ed intuitiva

+ Sistema di scouting molto realistico

 

 Tutti in campo…si gioca!

E’ il momento di scendere in campo e di coronare il lavoro settimanale con la vittoria. Simpatica l’intervista nel tunnel, una domanda flash prima di cliccare su “Gioca”. Pronti-via ed il 3D ci sembra già molto più gradevole rispetto alle edizioni precedenti.

3D

3D

3D

3D

La Sports Interactive ha lavorato molto sulla rappresentazione grafica della partita utilizzando per la prima volta la tecnologia Motion Capture. I passi avanti sono notevoli, questo va detto, però siamo solamente poco sopra al livello della sufficienza. Presente l’effetto “pattinamento” dei giocatori, che verrà risolto al day-one, notiamo diversi nuovi movimenti e tecniche di calcio dei giocatori ma scarsa mobilità, soprattutto per quanto riguarda la parte alta del corpo. I giocatori non muovono quasi mai busto e braccia, e questo è un po’ irrealistico. Abbastanza fastidiosa anche la sovrabbondanza di tocchi d’esterno.

A livello di Match Engine possiamo comunque dire che è una delle versioni Beta più stabili di sempre. C’è ancora qualche problemino di goleade nelle categorie inferiori, ma verranno risolti anch’essi con la prima patch. La squadra mette in pratica fedelmente le istruzioni date dall’allenatore, a parte quel piccolo bug riguardante il Terzino invertito, permettendoci di replicare praticamente tutte le tattiche esistenti grazie alla varietà di moduli, ruoli e compiti presenti nel gioco.

+ Nuove animazioni

+ Le istruzioni date ai giocatori vengono messe in pratica correttamente

– 3D migliorato ma non ancora a livelli eccelsi

 

 VOTO FINALE: 8,5

Per essere una Beta, una versione non ancora definitiva, abbiamo trovato il gioco davvero ben fatto. Ci piace la nuova interfaccia grafica, la riorganizzazione del sistema di scouting è davvero un fiore all’occhiello ed un ulteriore passo verso il realismo estremo. Uniamo a questo un comparto tattico variegato, un database immenso e curato in ogni minimo particolare e ci avviciniamo davvero alla perfezione fatta gioco. Con qualche leggero miglioramento del 3D e del Match Engine, che arriveranno sicuramente, potremmo trovarci di fronte alla miglior edizione di FM da anni a questa parte.

Vi ricordiamo che tramite FMIta.it potete acquistare il gioco ad un prezzo speciale! LINK!

Requisiti minimi

PC

Sistema operativo: Windows XP, Vista, 7, 8
Processore: Intel Pentium 4, Intel Core, AMD Athlon – XP: 1.6GHz+, Vista/7/8:2.2GHz+
Memoria: 1GB RAM
Scheda grafica: NVidia GeForce FX5900 Ultra, ATI Radeon 9800, Intel GMAX3100 – 128VRAM
DirectX: 9.0c
Hard Disk: 3 GB di spazio disponibile

MAC

Sistema operativo: Mac OS X da 10.6 a 10.9 incluso
Processore: Intel Core 1.8GHz+
Memoria: 1 GB RAM
Scheda grafica: NVidia GeForce 7300 GT, ATI Radeon X1600, Intel GMA X3100 – 128VRAM
Hard Disk: 3 GB di spazio disponibile

Linux

Sistema operativo: Ubuntu 12.04 LTS Linux
Processore: Intel Pentium 4, Intel Core, AMD Athlon – 1.8GHz+
Memoria: 1 GB RAM
Scheda grafica: NVidia GeForce 7300 GT, AMD Radeon HD 2400 Pro, Intel HD 3000/4000 – 128MB VRAM OpenGL 2.0
Hard Disk: 3 GB di spazio disponibile