Chi in Europa è riuscito a ripartire al meglio dopo la pausa per le Nazionali? Scopriamolo insieme.

Non il PSV in Olanda che si fa fermare sull’1-1 dal Groningen, permettendo così all’Ajax vincente di portarsi a -2. A seguire Twente e Feyenoord, entrambe sorridenti ma ben distaccate.

Clamoroso tonfo dell’Anderlecht in Belgio. I bianchi cadono 3-1 sul campo dello Charleroi, abbattuti da una doppietta del vecchio marpione Faure. Ne approfitta il Bruges (prossimo avversario del Torino in Europa League) che si sbarazza facilmente del Beveren.

Rivede la testa della classifica il Celtic in Scozia dopo la vittoria 2-1 sul Dundee FC. Inverness e “l’altro” Dundee non mollano e restano lì. Vince anche l’Hamilton, quarto.

In Svizzera continua la dittatura a due Basilea-Zurigo, entrambe vincenti. La terza, il San Gallo, è già a 9 punti dalla testa. Situazione del tutto diversa invece in Turchia dove la sempre combattuta Super Lig è comandata dal duo Besiktas-Fenerbahce a 20 punti con a seguire il Galatasaray (19) che prende una bella “facciata” casalinga dal Trabzonspor (0-3).

Confronto fra prime della classe concluso sull’1-1 in Bulgaria fra CSKA e Ludogorets mentre in Repubblica Ceca fanno bottino pieno le tre battistrada: Viktoria Plzen, Sparta Praga e Jablonec.

In Polonia comanda il Legia (vincente), a seguire il terzetto formato da Wisla, Slask e Gornik Zabrze. Frenata al vertice in Ungheria con il Videoton e il diretto inseguitore Ferencvaros che escono con due pari dai rispettivi impegni.

Domina la Steaua in Romania (2-0 al Brasov), rincorre il CFR Cluj (4-0 allo Iasi), non molla il Petrolul (2-0 al Tirgu Mures).

In Russia l’ennesima doppietta di Ari (stavolta al CSKA) fa sperare nel recupero il suo FC Krasnodar ma Hulk con la sua rete all’altra squadra di Krasnodar permette allo Zenit di mantenere i ben 8 punti di vantaggio.

In Serbia prende il volo il Partizan (3-1 al Napredak), rallenta la Stella Rossa (0-0 sul campo del Radnicki) mentre nella vicina Slovenia si riapre il campionato grazie allo scontro al vertice vinto dall’Olimpia Ljubljana sul Domzale, che ora ha 6 punti di vantaggio ma anche una gara in più. Vince pure il Maribor che tiene il passo dell’Olimpia.

Chiudiamo in Ucraina dove le tra battistrada totalizzano 7 punti. L’unica a mancare l’appuntamento con la vittoria è il Dnipro, solo 1-1 in casa con l’Hoverla. Dinamo Kiev ora a +3 proprio sul Dnipro e a +5 dallo Shakthar.