Il nostro consueto giro d’Europa comincia in Olanda dove i lancieri dell’Ajax avranno sicuramente sognato il sorpasso (almeno momentaneo) al PSV quando dopo soli 8 minuti il solito Klaassen l’ha messa dentro, ma a 5 minuti dalla fine i padroni di casa dell’ADO sono riusciti a riagguantare il pari dando così la possibilità al PSV (una gara in meno) di allungare.

In Belgio era giornata di big match, Anderlecht-Club Bruges. Ospiti davanti con Vazquez, raggiunti e superati da Praet e Deschacht ma che riescono a trovare il pari ad un minuto dalla fine ancora con Vazquez. Resta quindi immutata la classifica generale che vede il Bruges sopravanzare di un punto i bianchi.

Liga Sagres portoghese che vede dominare le prime in classifica: Benfica, Vitoria, Braga e Porto tutte vincenti. Il Braga addirittura ne fa sei sul campo del malcapitato Penafiel.

Il Scozia si gioca in settimana (stasera il Celtic) mentre in Austria il Salisburgo tiene lontano il primo inseguitore (Pelletz) rimontando due reti nello scontro diretto giocato fra le mura amiche, grazie a  due rigori di Soriano all’87° e 90°.

In Grecia la capolista PAOK si sbarazza non facilmente del Panthrakikos, che era anche andato in vantaggio, dietro tiene solo l’Olimpiakos. Giornataccia per l’OFI di Gattuso, sconfitto 3-0 dal Giannina.

In Svizzera prende definitivamente il volo il Basilea che vince 2-1 sul campo dello Zurigo primo inseguitore mentre in Turchia una doppietta di Demba Ba permette al besiktas di tenere a bada il Galatasaray (vincente 1-0 sul campo del Karabukspor). Rallenta in Fenerbahce (2-2 con l’Eskhisehirspor).

Passo falso del CSKA Sofia in Bulgaria, solo 0-0 sul campo del modesto Dupnitsa. Si avvicina così il Ludogorest (5-1 allo Slavia Sofia).

In Croazia Dinamo e Rijeka fanno campionato a parte un pò come Viktoria Plzen e Sparta Praga in Repubblica Ceca, Legia in Polonia e Staeua Bucarest in Romania (tutte vincenti) mentre in Serbia la Stella Rossa allunga sul Partizan (pari a Novi Pazar).

Domzale inarrestabile in Slovenia mentre è clamorosa la sconfitta dello Zenit in Russia contro il Mordovia. A cinque punti c’è il CSKA ma la vera sorpresa è al terzo posto con l’FC Krasnodar degli ex Genoa Granqvist e Konatè.