Non si ferma l’Olimpique di Bielsa che mette in fila la nona vittoria casalinga consecutiva e scaccia dietro il PSG del ritrovato Ibrahimovic (a proposito di Ibra, vi linko sotto un video dove mostra tutta la sua umiltè) autore di una doppietta, grazie al 3-1 e grazie a Gignac che con un gol ed un assist si conferma la vera star della squadra biancazzurra! Solo un punto separa le due storiche rivali e probabilmente sarà così fino alla fine, per una lotta al titolo davvero interessante. Dietro le due contendenti il Lione si riprende il terzo posto scippatogli dai verts del Saint Etienne (1-0 al Bastia) battendo 3-2 in trasferta l’Evian. Vincono anche Bordeaux (3-2 al Lorient) e Monaco (2-0 al Toulouse).

 

 

Si rialza il Dortmund, che batte 1-0 in casa l’Hoffenheim con gol di Gundogan, gialloneri che tra Champions e Campionato non vincevano da ben 9 giornate! Non è mancato il solito apporto della curva, con il coro finale di giocatori e tifosi sulle note di Jingle Bells! Decisamente meno romantico è il Bayern, che vince 1-0 e va in fuga a +7 dal Wolfsburg, nonostante i verdi abbiano vinto 7 delle ultime 8 partite, e per il sottoscritto ha già ipotecato il titolo, felice d’essere smentito a maggio…mentre in coda non si smuovono Stoccarda e Werder, ultima e penultima.

 

 

Difficile parlare di calcio giocato, ad una settimana dai tragici episodi di Atletico – Deportivo, con la morte del tifoso galiziano Francisco Romero Taboada, gettato nel fiume Manzanares dopo i violenti scontri tra le due tifoserie, una morte che ha spinto la federcalcio spagnola a misure drastiche come annunciato dal presidente Tebas: “I club che collaborano direttamente o indirettamente con i gruppi ultras – presto pubblicheremo una lista – verranno sanzionati con multe, penalizzazioni in classifica e retrocessioni”. In campo i protagonisti sono Messi e Ronaldo: tripletta per entrambi col portoghese che fa 201 gol in liga (anche se prende un rigore con un carpiato che neanche la Cagnotto) e l’argentino che ribalta il vantaggio iniziale dell’Espanyol nel derby, con l’Atletico che resta in scia col 2-0 esterno sull’Elche.