Ultimo appuntamento dell’anno per la nostra rubrica che riassume i principali avvenimenti dei campionati stranieri.

Roboante 5-0 del PSV (sul malcapitato Go Ahead) che mantiene la testa del campionato olandese, risponde l’Ajax che va a vincere 2-0 in casa dell’Excelsior. Turno comodo anche per la terza forza, il Feyenoord, che fa suoi i tre punti con il NAC Breda.

Insidioso invece l’ostacolo che si è trovato davanti il Bruges nel campionato belga, il Genk difatti passa addirittura in vantaggio prima di essere rimontato e finire con 4 gol al passivo. Defour e Praet mantengono l’Anderlecht al secondo posto mentre la terza piazza è appannaggio del sorprendente Kortrijk, vincente in casa del Lokeren.

Il testa-coda portoghese fra Benfica e Gil Vicente finisce come da tutti pronosticato ma solo per 1-0 (gol di Gaitan). Molti meno problemi invece per il Porto che distrugge 4-0 il Vitoria Setubal.

La sorpresa della giornata arriva dalla Scozia: nel big match che poteva decretare la definitiva fuga del Celtic i biancoverdi escono invece sconfitti dal campo del Dundee United. Cifti e Armstrong portano sul 2-0 i padroni di casa, il gol di Griffiths per gli ospiti arriva troppo tardi. Vince anche l’Aberdeen che così affianca il Dundee al secondo posto, a 4 lunghezze dal Celtic.

Tzavellas e Facundo Pereyra regalano al PAOK la testa della classifica greca anche a Natale, permettendo di respingere l’assalto dell’Olympiakos che ne fa 5 sul campo del Kalloni. Un gol di Tetteh (Platanias) all’83° mantiene invece l’OFI di Gattuso in zona retrocessione.

Besiktas, Fenerbahce e Galatasaray continuano a vincere (questi ultimi al termine di una splendida battaglia con il Mersin) e si staccano dalla comitiva in una giornata ricca di gol per laSuperliga turca (ben 35).