Partiamo subito col botto: il Real è campione del mondo, avendo battuto il San Lorenzo a Marrakech 2-0 con gol di Ramos e Bale e sembra che non freghi nulla a nessuno, a parte i diretti interessati. Complice la totale oscurazione da parte delle tv nostrane, che se ne accorgono solo quando c’è un italiana a competere (e di questo passo non vedremo la coppa per altri anni) e non tanto per il format del torneo, perchè anche su finale unica il real avrebbe facilmente socnfitto la squadra del Papa, ma perchè il calcio europeo è troppo forte sia tecnicamente che economicamente e quindi non c’è storia. Da segnalare l’ottima performance dell’Auckland City, prima oceanica a balzare sul podio, e nulla più.

 

 

Mentre il Real è in Marocco, la Liga continua, e continua a vincere il Barcelona che si porta momentaneamente a -1 dai Blancos col primo ruggito di Luis Suarez, mentre l’Atletico si sbarazza del Bilbao con un secco 4-1, con grande prestazione di Griezmann. Curiosità in Segunda: Numancia – Lugo, partita che già dal nome è Under 2.5, finisce 6-6

 

 

Continua il momento no del Borussia Dortmund, prossimo eurorivale della Juve in Champions, che cade a Brema ed è penultimo in classifica, mentre Marco Reus è primo in classifica, non in quella marcatori ma in quelle delle multe, ben 540.000 € per aver guidato per anni senza patente ed infrangendo pure il limite di velocità con la sua Bentley! Il Bayern vince ancora, va  a+11 dal Wolfsburg secondo, ha già vinto il campionato, chiudiamo la Bundes e diamola ai bavaresi, così ci risparmiamo altre 17 giornate.

http://www.thespectacularcars.com/wp-content/uploads/2014/06/porsche-vs-beetle.jpg

Sintetizzare il duello Bayern-Wolfsburg in una sola immagine.

 

 

 

Totalmente diverso in Francia: Il Marsiglia è primo in classifica (2-1 col Lille) a +2 dal…Lione. si, il PSG non sa più vincere (0-0 col Montpellier) e si fa scavalcare dai rodanesi, che distruggono il Bordeaux con un tremendo 0-5 esterno, e deve stare attento pure al Saint Etienne a distanza di soli due punti, con la panchina di Blanc che scricchiola in maniera preoccupante. Intanto Ibra da ancora sfoggio della sua umiltè: arrivato secondo al premio per il miglior sprotivo scedese di sempre, dietro a Bjorn Borg (6 Roland Garros e 5 Wimbledon) ha dichiarato “Grazie, ma finire secondo è come finire ultimo, col dovuto rispetto verso gli altri, in quella lista sarei dovuto essere ai numeri 1, 2, 3 , 4 e 5”. Umiltè!

http://archivio.panorama.it/images/i/b/ibrahimovic/3620637-1/IBRAHIMOVIC_h_partb.jpg

Umiltè!!!