Nessuna sorpresa – Nel Boxing Day di Premier League la testa della classifica rimane invariata. Non riesce l’impresa al West Ham, che ha iniziato la stagione in maniera straordinaria, di fermare anche la capolista. Il Chelsea si sbarazza degli Hammers con un secco 2-0 firmato Terry e Costa.

Sempre a 3 lunghezze il Manchester City che passa agevolmente sul campo del West Brom. Fernando, Yaya Touré su rigore e Silva la chiudono già nel primo tempo, di Brown il goal della bandiera per i locali.

Uno strepitoso Wayne Rooney fa riprendere la marcia dello United. Doppietta nel primo tempo per l’inglese, assist per il sigillo di Van Persie nella ripresa. Cissé dal dischetto rende meno amara la sconfitta per il Newcastle, alla seconda battuta d’arresto consecutiva.

Serata magica per Rooney: 2 goal ed un assist.

Serata magica per Rooney: 2 goal ed un assist

Piani alti – La corsa all’Europa vede praticamente tutte le squadre cogliere il successo a discapito di squadre invischiate nella lotta per non retrocedere. L’Arsenal batte il QPR per 2-1 (Sanchez, Rosicky, rig. Austin) nonostante l’inferiorità numerica dal 65′ a causa dell’espulsione di Giroud. Il Southampton conferma la quarta posizione vincendo sul campo del Crystal Palace per 3-1: Mané, Bertrand ed Alderweireld chiudono la gara dopo 53′, a nulla vale la rete di Dunn per il Palace.

Un magistrale calcio di punizione di Sigurdsson permette allo Swansea di superare l’Aston Villa, mentre il Tottenham vince non senza faticare – sul campo del Leicester per 1-2 (Ulloa, Kane, Eriksen).

Sigurdsson mette a segno la punizione vincente

Sigurdsson mette a segno la punizione vincente

Metà classifica e zona rossa – Gara di sacrificio quella del Liverpool a Burnley, con i Reds spesso messi sotto pressione dai padroni di casa. Alla fine è Sterling a risolvere, 0-1. Perde ancora l’Everton, che staziona anonimamente a metà classifica; il rigore di Krkic regala i 3 punti allo Stoke che espugna il Goodison Park. Si rilancia in chiave salvezza l’Hull City che espugna il campo del Sunderland per 3-1 (Johnson; Ramirez, Chester, Jelavic).