Roma, vittoria e polemiche – Dopo aver pareggiato 0-0 all’Olimpico contro il Milan, nel turno di campionato del 6 gennaio la Roma trova nella calza tre punti pesantissimi sul campo dell’Udinese, nonostante le feroci polemiche sul gol di Astori e su un presunto rigore negato ai padroni di casa nei minuti finali. La Roma, così, rosicchia due punti sulla Juventus, fermata sul pari casalingo dall’Inter (esordio per Podolski in maglia nerazzurra). Feste dolcissime per il Napoli: trionfo in Supercoppa contro la Juventus e due vittorie in campionato contro Parma (2-0 in casa) e Cesena (4-1 al Manuzzi). La squadra di Benitez si conferma la principale candidata nella corsa al terzo posto, malgrado una Lazio scoppiettante, che abbatte 3-0 la Sampdoria all’Olimpico, dopo aver pareggiato 2-2 a Milano contro l’Inter (Biancocelesti rimontati dopo un doppio vantaggio). Rallentano Genoa e Milan: per Rossoblù e Rossoneri un solo punto nelle ultime due gare di campionato.

Palermo show, male la Fiorentina – Continua la grande ascesa del Palermo, trascinato dalle prodezze dei suoi gioielli Dybala e Vasquez. Gli uomini di Iachini strapazzano un Cagliari a cui non è servito il cambio di guida tecnica (via Zeman, esordio in Serie A per Zola) e si portano a ridosso della zona Europa. Incespica la Fiorentina, che dopo aver impattato in casa contro l’Empoli, cade contro il Parma, fanalino di coda del campionato e registra un momento sicuramente non felicissimo. Perde terreno l’Udinese (pareggio a Genova contro la Samp e sconfitta interna contro la Roma), mentre il Sassuolo festeggia la grande impresa, passando 2-1 al Meazza contro il Milan.

Risorge il Parma, crollo Cesena – Con la vittoria al Tardini contro la Fiorentina, il Parma porta a casa tre punti preziosissimi per il morale ed aggancia il Cesena, che pareggia sul campo del Sassuolo ma viene largamente battuto dal Napoli al Manuzzi. In zona retrocessione, oltre alle due squadre emiliano-romagnole, precipita il Cagliari, mentre per il momento l’Empoli, il Torino, il Verona, il Chievo e l’Atalanta possono respirare.

La classifica

Juventus 40

Roma 39

Lazio 30

Napoli 30

Genoa 27

Sampdoria 27

Milan 25

Palermo 25

Fiorentina 24

Sassuolo 23

Inter 22

Udinese 22

Empoli 18

Torino 18

Verona 18

Chievo 17

Atalanta 16

Cagliari 12

Parma (-1) 9

Cesena 9