Pari e patta…o no? – Chelsea-Manchester City, big match tra prima e seconda nello scorso fine settimana di Premier. Un’occasione per il Chelsea di allungare a +8, un’opportunità per il City di andare a -2…è la classica partita da sei punti, come la definiscono in Inghilterra. Alla fine ne esce un pareggio, con il medesimo punteggio dell’andata: 1-1. Silva risponde a Remy nell’arco di 4 minuti, prima dell’intervallo. Il City ci prova a vincerla, ma non riesce nel colpaccio e così il +5 viene confermato, ma è virtualmente un +6 perché in Inghilterra conta la differenza reti ed in quella gli uomini di Mourinho sono nettamente avvantaggiati. In caso di arrivo a pari punti, oggi farebbe festa il Chelsea.

Remy firma il vantaggio

Remy firma il vantaggio

Gruppone Europa – Sorridono quasi tutte nel gruppo di alta classifica. Il Manchester United si riprende la piazza d’onore grazie al perentorio 3-1 sul Leicester ed alla concomitante sconfitta casalinga del Southampton ad opera dello Swansea per 0-1. Si avvicinano così ulteriormente alla zona Champions l’Arsenal, che rifila un pokerissimo (5-0) all’Aston Villa, il Liverpool, vittorioso sul West Ham per 2-0, ed il Tottenham degli strepitosi Eriksen e Kane con un rotondo 3-0 sul campo del West Brom.

I giocatori dello United festeggiano il goal di Falcao

I giocatori dello United festeggiano il goal di Falcao

Nelle retrovie – Importante successo in chiave salvezza dell’Everton sul campo del Crystal Palace (0-1), mentre QPR e Burnley escono battute dalle trasferte di Stoke (3-1) e Sunderland (2-0). Pesante la sconfitta casalinga dell’Hull ad opera del Newcastle (0-3).