Doppia razione di Premier League questa settimana grazie al turno infrasettimanale di martedì e mercoledì. Andiamo allora a riepilogare i risultati dello scorso week-end e delle ultime partite con la classifica aggiornata.

Nuova fuga – Ci riprova il Chelsea. Vince a Birmingham contro l’Aston Villa per 2-1 e coglie altri tre punti, in extremis, contro l’Everton grazie alla rete di Willian. Il City si ferma a 4 punti e perde contatto, scivolando a meno sette. Molto deludente il pari interno (1-1) dei Citizens contro il modesto Hull, mentre ieri tranquilla passeggiata a Stoke (1-4).
Il Manchester United tiene il passo dei cugini e dopo il pareggio sull’insidioso campo del West Ham (1-1) batte il Burnley per 3-1 e rimane a cinque lunghezze.

La curiosa esultanza di Milner, che si finge un DJ

La curiosa esultanza di Milner, che si finge un DJ

Lotta Champions – Per il quarto posto sembrano essere rimaste in lizza quattro squadre: Arsenal, Liverpool, Tottenham ed il sorprendente Southampton, che se il campionato finisse oggi sarebbe ai preliminari. Per i Saints si registrano una vittoria all’ultimo respiro sul campo del QPR ed un pari interno a reti bianche contro il West Ham.
Anche il Liverpool fa 4 punti pareggiando nel derby contro l’Everton per 0-0 e vincendo lo scontro diretto contro il Tottenham per 3-2. Da segnalare il ritorno al goal di Balotelli, che segna il goal vincente.
Il Tottenham, prima della sconfitta di Anfield, vince il derby del Nord di Londra contro l’Arsenal in rimonta: 2-1 con doppietta del bomber Kane.
Arsenal che si rifa nel successivo match contro il Leicester, sconfitto per 2-1, e si porta ad una lunghezza dalla zona Champions.

Il Balo è invece sempre molto pacato nelle sue esultanze

Il Balo è invece sempre molto pacato nelle sue esultanze

Nelle retrovie – Dietro si viaggia al piccolo trotto. Il Leicester perde contro l’Arsenal, come abbiamo detto, ma anche contro il Crystal Palace. Quarta sconfitta consecutiva e salvezza che si allontana. Anche l’Aston Villa, dopo il Chelsea, si vede sconfiggere dall’Hull per 2-0. Partita che coincide con l’esonero dell’allenatore Lambert. Il Burnley raccoglie un punticino col West Brom (2-2), mentre il QPR respira grazie al successo di Sunderland (0-2).