Se non è matematico il titolo per il PSV in Olanda poco ci manca. 3-0 al malcapitato Dordrecht, combinato all’1-1 che l’Ajax raccoglie sul campo del Willem significa +14 per i biancorossi. Eredivisie che si segnala anche per la rimonta del Feyenoord che chiude una settimana non facile rimontando da 0-2 e vincendo in casa contro l’Excelsior.

E’ crisi invece per il Bruges in Belgio, sconfitta sul campo del Gent (terza forza del campionato) e l’Anderlecht vincente ora si trova ad un solo punto di distanza. Dopo un paio di passaggi a vuoto torna a festeggiare anche il Kortrijk e lo fa alla grande: 6-0 al Westerlo.

In Portogallo Benfica (56 punti), Porto (52) e Sporting (47) fanno storia a se, dietro resiste solo il Braga.

Celtic che dopo la rimonta con l’Inter in EL suona una quaterna sulla ruota della Premiership scozzese a danno dell’Hamilton. Tiene al momento l’Aberdeen (3-0 al St. Mirren).

In Austria il Salisburgo marca un punto ma dietro non ne approfitta nessuno, nella vicina Svizzera lo Young Boys non sbaglia l’ultima chance per tenere vivo il campionato: secco 4-2 casalingo al Basilea e gialloblu ora a soli 5 punti dai capoclassifica.

Stessa storia vissuta in Grecia dove il big match fra Panathinaikos e Olympiakos (funestato da incidenti) si è chiuso con la vittoria dei padroni di casa (2-1) che si portano così a -3. Ha invece mollato ormai l’OFI, penalizzato di 10 punti e a rischio di esclusione per problemi economici (6-1 dall’Asteras).

La Turchia aveva visto quasi sempre trionfare il terzetto di testa, questa settimana invece ben due delle tre sorelle si sono fermate: il Besiktas cade a Eskhesir mentre il Fenerbahce cede in casa all’Akhisar (1-2 all’89°). Ne approfitta il Galatasaray che, vincendo 3-2 sul Sivasspor, si porta in testa alla classifica.

In Polonia situazione sempre più ingarbugliata con 7 squadre in 8 punti mentre in Romania derby fatale alla Steaua (0-1 dal Rapid).  Per quanto riguarda la Serbia è un sostanziale nulla di fatto nell’eterna lotta fra Partizan e Stella Rossa (entrambe X), nella vicina Croazia la Dinamo è stoppata sul pari a Osijek.