Nello scorso week-end di Premier League il Chelsea si è visto fermare in casa dal modesto Burnley. Finisce con un pareggio per 1-1 che lascia sicuramente molta amarezza ai giocatori e tifosi del Chelsea, mentre Mourinho si è lasciato andare a dichiarazioni molto polemiche nei confronti dell’arbitro a causa del gioco maschio degli ospiti che ha addirittura causato l’espulsione di Matic per una reazione dopo aver subito un fallo che poteva costargli la caviglia. Ad ogni modo, al vantaggio di Ivanovic risponde Mee.

Un punto che rallenta la corsa del Chelsea e permette al Manchester City di riavvicinarsi. I Citizens si sbarazzano del Newcastle in maniera decisamente agevole con un pokerissimo: Aguero, Silva, Dzeko per il 3-0 nei primi 45′ e doppietta di Silva nella ripresa. 5 reti e 5 punti dalla vetta.

I giocatori del City esultano dopo uno dei goal

I giocatori del City esultano dopo uno dei goal

In zona Champions notiamo il balzo dell’Arsenal al terzo posto grazie al successo sul Crystal Palace ed alle contemporanee sconfitte di Manchester United e Southampton. I Gunners passano nel derby grazie alle reti di Cazorla e Giroud. A nulla vale la rete sul finale di Murray, finisce 1-2.

Perde il Southampton nello scontro diretto contro il Liverpool. La qualità ospite è superiore e la differenza, nonostante un gioco corale migliore da parte dei padroni di casa, si vede: Coutinho, autore di un gran gol, e Sterling regalano il successo ai Reds, 2-0.

Ed è clamorosa anche la scofitta, l’ennesima, del Manchester United che si porta in vantaggio sul campo dello Swansea con Herrera, ma viene ripreso da Sung-Yong e steso dal goal di Gomis nella ripresa. Un 2-1 che fa scivolare gli uomini di Van Gaal in quarta posizione e mette praticamente fine ai sogni di riagganciare i cugini al secondo posto.

gomis

Confermano le proprie posizioni Tottenham e West Ham che danno vita ad un derby di Londra davvero entusiasmante. Gli Hammers si portano avanti con Kouyate nel primo tempo e raddoppiano con Sakho nella ripresa. A 10′ dalla fine sembra finita, ma Rose la riapre e Kane al 96′ riacciuffa il pareggio.

Spostandoci nelle zone basse della classifica, registriamo un’altra sconfitta per l’Aston Villa che sprofonda in penultima posizione. Sinclair illude, ma lo Stoke ribalta il match: Diouf pareggia, Moses al 93′ su penalty fa crollare le speranze dei Villans di interrompere la serie negativa.
Pari ricco di emozioni fra Everton e Leicester. Finisce 2-2: Naismith porta avanti i padroni di casa, Nugent e Cambiasso la ribaltano in 7 minuti. Alla fine un’autorete di Upson nega il successo al Leicester che rimane ultimo.
L’Hull respira un po’ grazie al successo sul QPR per 2-1 (Jelavic, N’Doye; Austin), pari senza reti fra Sunderland e WBA.