Partiamo dall’abbastanza clamoroso tonfo casalingo del PSV nei confronti dell’Ajax in Eredivisie. Forse confortati dall’enorme vantaggio in classifica sui lancieri i ragazzi di Eindhoven hanno patito una sconfitta per 1-3 che sicuramente non rimette in gioco il titolo ma fa masticare amaro mister Cocu…
Dietro l’AZ vince e si prende il terzo posto, da cui scende il Feyenoord (0-0 ad Utrecht).

In Belgio finisce la crisi del Bruges, secco 3-0 al Mouscron, Anderlecht che tiene in passo (2-0 al Kortrijk) così coem Gent e Standard.

In Portogallo il Benfica ne fa ben 6 al malcapitato Estoril, mantenendo invariato il vantaggio sul Porto (3-0 allo Sporting, che scivola così a -12 dalla vetta).

Goleada probabilmente decisiva anche in Scozia per il Celtic: l’Aberdeen, secondo, viene sommerso con 4 reti. I punti di vantaggio diventano 6 nonostante una gara in meno per i biancoverdi.

Salisburgo inarrestabile in Austria, mentre in Svizzera è Frei a regalare l’ennesima vittoria al Basilea (avversario il Vaduz). Young Boys e Zurigo terminano 0-0 le rispettive sfide, vedendo così i rossoblu scappare rispettivamente a +7 e a +8.

In Turchia succede il contrario rispetto alla scorsa settimana: il Galatasaray festeggia, Fenerbahce e Besiktas rallentano (questi ultimi addirittura pareggiano in casa 2-2 con il fanalino di coda Balikesirspor).

Sorprese anche in Polonia dove il Legia vince e fugge, approfittando cel capitombolo casalingo dello Jagiellonia, mentre in Bulgaria cadono entrambe le prime della classe (CSKA e Ludogorets).

Rimanendo “in zona” scorie post-derby perso per la Steaua in Romania (0-0 a Craiova) mentre il Petrolul vince e sale a -5.

Si riapre la questione in Serbia dove il Partizan segna il passo (0-0 in casa con il modesto Radnicki) e le Stella Rossa vince (3-2 sullo Jagodina, doppietta del prossimo genoano Lazovic).

Bella lotta in Slovenia dove il Maribor si porta ad un solo punto dal Domzale, am con una gara in meno.

Chiudiamo in Ucraina dove Dinamo e Shakthar fanno segnare un identico 3-0 che mantiene lo status quo (Dinamo a +5).