Le polemiche estive sul futuro di Guardiola e sulle condizioni fisiche di Ribery pare non abbiano scalfito quella macchina semi-perfetta chiamata Bayern Monaco. All’esordio casalingo ecco la cinquina suonata all’Amburgo con le reti di Benatia, Lewandowski, Douglas Costa e doppio Mueller. Di certo l’avversario non era di primo piano (anzi, reduce da ben due spareggi salvezza vinti) ma il segnale che i bavaresi non siano ancora sazi di titoli nazionali è arrivato bello forte.
Chi ha risposto meglio è sicuramente il Dortmund: il nuovo corso Tuchel si è aperto con un netto 4-0 all’altro Borussia grazie a Reus, Aubameyang e alla doppietta di Mkhitaryan. Sommando questa partita a quella di Coppa di Germania e alla doppia sfida nel preliminare di Europa League i gialloneri possono ancora vantare la porta inviolata.Il Wolfsburg, accreditato come terza forza del campionato, inizia col piede giusto (2-1 all’Eintracht), mentre lo Schalke passeggia si in casa del sempre più calante Werder ma ha bisogno di un incredibile autogol di Gebre Selassie per sbloccare la gara.


Lukas Hinterseer regala un esordio da sogno alla matricola Ingolstadt (1-0 sul campo del Mainz), mentre l’altra matricola Darmstadt impatta 2-2 in casa contro l’Hannover. Il Colonia espugna il campo dello Stoccarda in quello che potrebbe essere visto già come uno scontro salvezza mentre il Leverkusen, avversario della Lazio nel preliminare di Champions, vince con fatica e in rimonta contro l’Hoffenheim privo di Firmino (partito in direzione Premier League).
Nell’altro scotro caldo fra squadre che si giocheranno la salvezza ecco l’importante successo dei berlinesi dell’Hertha sul campo dell’Augsburg (1-0, rigore di Kalou).