Dopo 180 minuti di gare la corsa al Meisterschale vede solo tre squadre a punteggio pieno: il nuovo Dortmund (incontestabile 0-4 sul campo dell’Ingolstadt), il Leverkusen giustiziere della Lazio (1-0 ad Hannover con l’8° gol su punizione del cecchino Calhanoglu) e il Bayern che a Sinsheim ha preso uno spavento mica da ridere. In svantaggio dopo appena una decina di secondi a causa di un’incomprensione difensiva i ragazzi di Guardiola hanno impiegato quasi tutto il primo tempo per far uscire dalla propria tana il coriaceo Hoffenheim. Muller pareggia al 41° ma prima l’espulsione di Boateng e quindi il rigore sbagliato da Polansky hanno fatto temere il peggio ai bavaresi, che però conoscono bene la legge del calcio e puniscono gli avversari al 90° con Lewandowski.

Hoffenheim che così resta a 0 in compagnia del Borussia Moenchengladbach (1-2 casalingo dal Mainz) e dello Stoccarda.

Curiosità: la vittoria 3-2 dell’Amburgo proprio contro lo Stoccarda, in rimonta, è l’unico segno “1” della giornata.