COUNDJOW8AAWTLa

Ci sono stati numerosi cambiamenti riguardo agli allenamenti e come la personalità di squadra può essere trasferita ai giocatori più giovani in Football Manager 16. E’ un cambiamento abbastanza importante. Se andiamo sul menu Squadra e poi in Generale vedremo questo;

squadperso

Nelle versioni precedenti del gioco tutto ciò non aveva influenza sullo sviluppo dei giocatori, ma adesso le cose sono cambiate. Dunque, come funziona? Fondamentalmente è un meccanismo automatico, simile al tutoring, ma con un impatto minore.
Gli effetti possono essere positivi o negativi e si applicano esclusivamente alle qualità cui si riferisce il tipo di personalità. Ad esempio Professionale = Professionalità (qualità nascosta), Determinato = Determinazione (qualità mentale) e così via. Questo si differenzia dal tutoring perché funziona su un unico attributo, quello che vedete evidenziato sullo screen qui sopra. Verranno influenzati i giocatori massimo fino ai 24 anni d’età, ma anche questo dipende dalla loro Adattabilità (qualità nascosta). Se il giocatore ha una bassa Adattabilità quest’influenza terminerà molto prima dei 24 anni.

C’è ancora un altro grande cambiamento nel gioco di quest’anno e molte persone lo avranno già notato, cioè la possibilità di impostare in maniera individuale l’intensità di un focus su un ruolo o focus su uno specifico attributo. Possiamo trovare queste impostazioni in “Carico di lavoro individuale” (li trovate sia sotto Allenamento -> Individuale che sotto Sviluppo -> Allenamento). Quest’area si aggiornerà ogni volta che aggiungete/rimuovete programmi di allenamento, per esempio un focus addizionale o una Mossa preferita.

Questi sono due modifiche fondamentali di quest’anno ed entrambe sono modifiche apprezzate secondo me, soprattutto l’influenza della personalità di squadra perché significa che dovrete concentrarvi nella costruzione della vostra squadra e far arrivare giocatori con un certo tipo di personalità. Perché se non hanno una buona personalità rovineranno i vostri giovani, e voi non volete questo…vero?!?!

Oh, una cosa che stavo per dimenticare…allenamento su un ruolo. Se volete allenare un giocatore a giocare in una posizione non naturale, nel gioco di quest’anno egli inizierà automaticamente a migliorare il proprio punteggio per quel ruolo. Confusi? Anche noi lo eravamo a primo impatto, ma eccovi un esempio per chiarire un po’ il tutto;

Se avete un terzino sinistro e volete allenarlo a fare seconda punta esterna perché le sue qualità sono adatte a quel ruolo, potete sempre farlo. Ad ogni modo, a seconda di quale posizione gli date come seconda punta (avete due opzioni, Trequartista sinistro o destro), egli inizierà a prendere confidenza con una delle due posizioni, ovvero quella che gli avete assegnato.

C’è la possibilità, tuttavia, che non vediate alcun miglioramento nonostante l’allenamento in una determinata posizione. Mi è capitato nella mia partita, sono già alla terza stagione. Ci possono essere due motivi. Il primo è che il giocatore potrebbe essere arrivato al punto in cui deve solo giocare nella posizione per migliorare ulteriormente. Per esempio, se il giocatore non ha mai giocato nella posizione in cui vogliamo allenarlo, inizierà senza alcuna valutazione per poi magari passare a “inutile” e rimanere fermo a quello status a meno che non lo schieriamo in campo in quella posizione. Il secondo motivo è che semplicemente il giocatore non potrà aggiungere altre posizioni in campo oltre quelle in cui sa già giocare, questo per prevenire eventuali problemi con la Current Ability.

Nulla di quanto detto sopra è una voce di corridoio in quanto è stato confermato dalla SI games nella persona di Seb Wassell.

Aggiungo che l’allenamento viene impostato automaticamente sulla posizione preferita del giocatore. Questo allenamento influisce anche sulle qualità, ma è un allenamento generico del ruolo e copre l’insieme delle qualità fondamentali per quella posizione.

Articolo scritto da Cleon, Sports Interactive LINK alla versione originale
Traduzione e revisione a cura di salento87