In Football Manager 2016 è stato incorporato Prozone, il più efficace strumento di analisi delle prestazioni, per un’analisi ancora più dettagliata sia globale della squadra sia individuale di ogni giocatore. Lo scopo di questo articolo è mostrarvi come utilizzare questo importante strumento per valutare la finalizzazione della vostra squadra.

E’ importante precisare che le analisi e le valutazioni utilizzate in questo articolo fanno riferimento alla mia personale partita giunta all’anno 2036 ed utilizzando una tattica sulla quale ho lavorato per tutta una stagione intera con l’aggiunta del pre-campionato 2036/2037.

L’analisi prenderà in oggetto il mio Valencia contro il Villarreal in una partita di Liga spagnola.

Tattica ed istruzioni di squadra

 

La tattica è stata scelta basandosi sull’avversario. Nel 2036 il Villarreal è una squadra di metà classifica e per questo mi aspetto di batterlo facilmente. Tramite la valutazione dei passaggi (articolo solo in inglese), ho scoperto che in fase di impostazione del gioco la mia squadra tendeva ad usare il lancio lungo verso l’area isolando così l’attaccante che era l’unico a tirare in porta. Questa tattica utilizza una punta completa e due attaccanti esterni, nella speranza che, avendo tre giocatori offensivi, si creino maggiori opportunità di finalizzazione. Un’altra cosa che potete notare con questa tattica è che ho spostato i terzini in avanti. Il terzino destro è ora un esterno completo e quello sinistro è un terzino fluidificante. Entrambi devono attaccare a dovere. Qualcuno potrebbe pensare che questo sia molto rischioso, ma avere un playmaker di turno in difesa (un giocatore alla Bonucci ndr) è una copertura abbastanza sufficiente a mio avviso.

Anche le istruzioni tattiche sono cambiate, dalla mia prima analisi, con una linea difensiva più alta in modo pressare maggiormente l’avversario e costringerlo ad avere occasioni da lontano non potendosi avvicinare alla porta. Ho mantenuto il mio approccio basato sulla ripartenza dalla difesa palla al piede, sul possesso palla e sul passaggio corto. I passaggi ogni tanto li vario in misti, a seconda dell’avversario.

Valutazione

Per cercare di valutare i tiri a fine primo tempo o alla fine della partita comincio guardando le statistiche generali della partita. In questa partita contro il Villerreal la mia squadra ha effettuato un totale di 15 tiri di cui 9 a bersaglio. Ciò significa che sei tiri sono finiti fuori bersaglio, fuori dallo specchio della porta per intenderci. Queste statistiche però lasciano due quesiti: chi ha tirato e da dove?

La risposta ad entrambe le domande si può trovare in Prozone, cercando nell’opzione che mostra tutti i tiri. In quanto allenatori, dovremmo sapere quale giocatore corrisponde a quale numero. Se non lo sappiamo possiamo scorrere su ogni singolo tiro e ci verrà mostrato il nome del giocatore. Nell’immagine si evince che la mia squadra prova poco le conclusioni dalla distanza. Questo per la mia idea di calcio è un vantaggio e si adatta bene alle mie istruzioni ed alla tattica della squadra. Dall’immagine appare evidente che l’istruzione “Portate il pallone in area” sta lavorando molto bene visto che la maggior parte dei tiri proviene da dentro l’area o in prossimità di questa.

Un’altra schermata da guardare è quella delle statistiche del portiere avversario. In particolare quelle nella sezione contrassegnata nell’immagine sopra. Per rendervi consapevoli di ciò che le sigle rappresentano: respinto (SVP) e bloccato (SVT). La stat che più mi interessa al momento è la prima. Quando un tiro viene respinto l’azione ricomincia il che significa che c’è una possibilità che almeno uno dei miei giocatore possa ribattere a rete.

Nell’immagine il cerchio verde è il tiro che è stato bloccato e il cerchio giallo il tiro che è stato respinto. Come per la maggior parte delle statistiche di Prozone si può vedere un replay dell’occasione. Durante la visualizzazione dei tiri respinti mi piace vedere dov’è finita la palla e dove sono posizionati i miei giocatori. Per capitalizzare i tiri respinti i miei giocatori si devono trovare nelle posizioni giuste per poter ribadire a rete.

L’immagine mostra il momento in cui la palla è stata respinta sul tiro da destra di Enes Kancar. La palla è respinta verso sinistra. In questo momento mi aspetto che il mio attaccante esterno su quel lato sia pronto per ribadire a rete. In questa situazione il mio esterno è in posizione per una ribattuta. Tuttavia, come cerchiato in nero, è coperto in modo efficace dal loro terzino destro. Il portiere inoltre è stato bravo a respingere lontano dai piedi del mio attaccante esterno.

La marcatura avversaria è una cosa che può essere risolta con il posizionamento del giocatore. Quando i giocatori sono marcati mi aspetto che alcuni di essi siano in grado di portare i difensori fuori posizione per consentire l’inserimento di un compagno pronto a ribattere a rete. Ho cerchio due giocatori in rosso: questi giocatori per me sono troppo indietro per tentare di intervenire sulla respinta. Essi dovrebbero essere in pressione sui difensori. L’attaccante esterno dovrebbe fare lo stesso. Applicando pressione mi aspetto che uno dei tre giocatori sia in grado di trovarsi in una buona posizione per prendere la ribattuta. Un’altra opzione per l’attaccante esterno è quella di chiedergli di rimanere largo aggiungendo l’istruzione specifica nelle tattiche. Rimanendo largo mi aspetto che porti il loro terzino destro più largo lasciando più spazio per i giocatori che si trovano al centro pronti a ribattere in gol.

Se non vi sembra che si stiano ottenendo abbastanza tiri respinti e che i vostri giocatori siano in grado di intervenire sulla ribattutavi suggerisco di controllare i ruoli e gli attributi dei giocatori. In questa situazione il mio giocatore sta facendo il lavoro di attaccante esterno sinistro e taglia verso il centro quando la palla è sul lato destro del campo. Tuttavia, come già notato, due giocatori non applicano la giusta pressione. In questo genere di situazioni sarebbe importante controllare gli attributi di posizione e di anticipo dei giocatori.

Tiri fuori bersaglio

Ora passo ad analizzare specifiche sezioni di tiri, a partire dai quelli fuori bersaglio. Nell’immagine si possono vedere quattro tiri fuori bersaglio. La cosa che salta subito all’occhio, secondo me, è la zona di provenienza di questi tiri. Due di loro provengono da fuori area, dalla distanza, mentre gli altri due provengono da posizioni più ravvicinate. Partendo dai lati positivi, mi piace che i miei giocatori cerchino di segnare da varie posizioni e questi tiri fuori bersaglio mostrano che almeno ci provano in vario modo. I tiri dalla distanza fuori bersaglio non sono una cosa di cui lamentarsi troppo se non diventano un numero eccessivo ovviamente. L’unica cosa che mi sento di raccomandare è di controllare le vostre istruzioni giocatore se si notano giocatori con numerosi tiri da lontano. Se volete che un giocatore non tiri spesso impostate l’istruzione “tira di meno”, questo dovrebbe impedire loro di tirare spesso. Per dare un senso al tutto bisognerebbe sempre analizzare gli attributi del giocatore. E’ mia opinione che si dovrebbe lasciare che solo i giocatori con un attributo “Tiri da lontano” maggiore di 15 abbiano licenza di farlo. Vi consiglio di impostare “tira di meno” a tutti i giocatori con un valore inferiore.

Tiri parati

Ora passo ai tiri giunti a bersaglio. Più in particolare ai tiri parati dal portiere. Vedo un’immagine molto simile a quella precedente per quanto riguarda la provenienza dei tiri. Quasi tutti i tiri sono centrali, ciò rende tutto più facile al portiere. Questo è un punto su cui lavorare nelle impostazioni tattiche. Posso solo supporre che la mia squadra tiri centrale a causa delle mie istruzioni squadra nelle quali dico di giocare abbastanza stretti.

Gol

L’immagine mostra i gol segnati. Tre dei quattro tiri provengono da una distanza molto ravvicinata. Tre gol provenienti da dentro l’area piccola ed uno  da appena dentro l’area. Le reti segnate dimostrano la perfetta applicazione dell’istruzione di squadra “portare il pallone in area”. Il tiro da appena dentro l’area è stato effettuato da un giocatore con istruzione “tira più spesso”. Tutto torna.

Analisi dei tiri

Per finire la mia valutazione voglio attirare la vostra attenzione sull’immagine qui sopra. Voglio raccomandarvi vivamente di utilizzare questa immagine per valutare la precisione di tiro dei vostri giocatori. Ho già parlato dei tiri a bersaglio e di quelli fuori. L’immagine qui sopra consente di valutare meglio entrambi. Si vedono sette tiri fuori bersaglio e otto a bersaglio. Per valutare la precisione  dei vostri giocatori è possibile utilizzare i quadrati verdi e la porta raffigurata in bianco. Ovviamente il bersaglio, la porta, è contrassegnato da un verde brillante all’interno dei lati bianchi, i tiri fuori bersaglio sono caratterizzati da tonalità più scure  di verde. Appena fuori bersaglio e sul bersaglio stesso i quadrati sono più chiari mentre lontano dal bersaglio abbiamo una tonalità ben più scura. Quattro tiri sono di gran lunga fuori bersaglio (2 tiri dell’8, uno del 18 ed uno del 14 ndr), tre conclusioni sono appena fuori (un tiro a testa per il 16, il 20 ed il 21 ndr) ed infine otto tiri hanno centrato la porta (4 volte il 9 con 3 gol messi a segno, una volta a testa il 3, l’8, il 16 ed il 20, suo il quarto gol ndr). Per utilizzare in modo efficace queste informazioni, si dovrebbe avere il controllo dei giocatori che tirano. Se si scopre che certi giocatori sono soliti tirare fuori forse vale la pena dire loro di “tirare meno” oppure sarebbe il caso di cercare giocatori migliori.

 

Giuda tradotta dall’originale di FMCentral che ringraziamo.