Partiamo dalla Francia, e partiamo dal Monaco, che impatta 1-1 contro il Lille e si conferma in netto ritardo rispetto alle contententi. La squadra del Principato non ingrana e i 6 punti di distacco dal Bordeaux (1-1 col Bastia) sembrano già troppi, ma d’altra parte i girondini hanno alle costole i favoriti, ovvero il PSG che distrugge un povero Saint Etienne, con un super Ibrahimovic che mette a segno tre goal e si porta a casa il pallone! In coda ancora a secco di vittorie Evian e Guingamp!

http://e1.365dm.com/13/12/768x432/PSG-v-Lyon-Zlatan-Ibrahimovic-celeb_3045008.jpg?20131201211156

Il solito Ibra.

 

Ci spostiamo di poco ad est, attraversiamo Alsazia e Lorena e andiamo a Gelsenkirchen, dove il big match Schalke 04 – Bayern termina 1-1, in vantaggio col Lewandoski gli uomini di Guardiola si fanno raggiungere da Howedes che sigla il pari, il risultato consente il primato solitario al Bayer Leverkusen che schianta l’Herta 4-2 e si porta a punteggio pieno, seguito dal sorprendente Paderborn, vittorioso  con un micidiale 0-3 ad Amburgo, all’esordio assoluto in massima serie!

http://www.bundesliga.de/media/images/clubs/sc-paderborn/benteler_I_920_th.jpg

Il Paderborn ispira simpatia già dallo stadio, sembra l’abbiano comprato all’Ikea

 

Bandiera Paesi Bassi .gif - Media

In Olanda, patria del calcio totale, domina il PSV: col due a zero al Vitesse, 4 su 4 per gli uomini di Cocu, con Ajax e Feyenoord che non sembrano avere il passo per contrastare i biancorossi del Brabante, che hanno dietro il Groningen, ex squadra di Robben

 

Clamoroso in Spagna: il Real stellare vince 0-2 dopo 11 minuti, ma la Real Sociedad fa una rimonta pazzesca e con una doppietta di Zurutuza e i gol di Martinez e di Carlos Vela (lo ricordate, il baby prodigio di Football Manager?) fa segnare il clamoroso score di 4-2! Tonfo imprevisto per Carletto Ancelotti, che forse paga la difficile collocazione tattica delle sue stelle

http://www.ilcatenaccio.es/it/wp-content/uploads/2013/11/ancelotti-sopracciglio.jpg

Il sopracciglio di Carletto sta raggiungendo in questo momento la stratosfera

 

Bandiera Portogallo .gif - Media

Dalla Spagna passiamo ai cugini lusitani, dove sembra che il Vitoria Guimaraes faccia sul serio: 3 su 3, 9 gol fatti e solo uno subito per la compagine guidata da Rui Vitoria (nomen omen), dietro però Porto e Benfica promettono battaglia per un campionato che non sembra così scontato come gli altri anni