Bophonet FM’s Tactician riparte con le emulazioni tattiche dei grandi allenatori.

L’anno scorso iniziai con Thomas Tuchel mentre per FM17 ho deciso di cimentarmi con un allenatore mai preso in esame, ovvero Mauricio Pochettino tecnico del Tottenham Hotspur.

FILOSOFIA TATTICA

Pochettino è sicuramente uno degli allenatori emergenti più in vista del momento, capace lo scorso anno di portare il Tottenham a un passo dalla conquista della Premier League.

Professa un gioco d’attacco senza però trascurare la fase difensiva, difatti nella passata stagione oltre ad avere avuto il secondo miglior attacco, si è distinto anche per l’avere la miglior difesa del campionato con sole 35 reti subite, a pari merito col Manchester United.

Dati non da poco se si considera che il Tottenham è una delle squadre più giovani di tutta la Premier League.

Pupillo di Bielsa da calciatore, Pochettino ha saputo mettere in pratica gli insegnamenti del suo mentore, cercando però di differenziarsi in base alla sua personale visione tattica.

Le differenze fra i due sono sostanziali, non l’atteggiamento, che rimane sempre propositivo e atto a imporre il proprio gioco agli avversari.

I punti fondamentali che ne descrivono la filosofia sono i seguenti:

  • Difesa solida e aggressiva
  • Costruzione del gioco partendo da dietro
  • Sovrapposizione laterale dei terzini per allargare il gioco
  • Gioco verticale e densità al centro
  • Manovra offensiva molto fluida, fatta di scambi veloci nello stretto
  • Pressing offensivo e marcature preventive

Se dovessi paragonare il gioco del Tottenham ad altre realtà potrei asserire che la fase offensiva è similare a quella delle squadre di Bielsa mentre la fase difensiva a quella di Simeone.

Un mix molto interessante che ha portato la squadra londinese a primeggiare.

Pochettino per far questo utilizza un 4-2-3-1 fluido, qui sotto uno screen con modulo base e le due fasi di gioco;

Questo è un esempio su come si dispone la squadra in base alle esigenze di gara.

I ruoli offensivi spesso sono intercambiabili anche grazie alla duttilità degli interpreti in campo. In fase difensiva è soprattutto Dier il vero valore aggiunto che equilibra i reparti.

EMULAZIONE TATTICA

Per emulare la tattica di Pochettino mi sono affidato al classico 4-2-3-1 Largo, cercando di trovare in primis un equilibrio tra fase offensiva e difensiva.

Come potete notare dallo screen, il modulo si presenta come molto offensivo, ho scelto una  mentalità “controllo” e disposizione in campo “fluida”.

Il ritmo è veloce per aiutare gli scambi ad alta velocità, mentre l’ampiezza rimane equilibrata.

Il comparto difensivo è interessante, perchè ho preferito lasciare invariata la linea difensiva e il pressing, i contrasti aggressivi invece mi son sembrati necessari per il recupero immediato della palla.

La costruzione è centripeta con passaggi negli spazi, senza però trascurare un buon possesso palla.

L’attacco è affidato a una notevole libertà di movimento, oltre alla sovrapposizione costante dei terzini, utili ad allargare il gioco e di conseguenza le difese avversarie.

AGGIORNAMENTO EMULAZIONE TATTICA

In questi ultimi tempi ho notato come molti di voi ricercavano questa tattica, per questo ho deciso di aggiornarla secondo le indicazioni attuali di Pochettino.

istruzionit_zpskxdh67wc

Rispetto alla precedente emulazione la prima cosa che salta all’occhio è l’inserimento di un nuovo modulo.

Il 3-4-2-1 sta facendo le fortune di molte squadre e la squadra di Pochettino non è da meno.

Questo modulo è da prendere in considerazione soprattutto contro squadre che utilizzano le due punte in linea, per maggiori informazioni vi rimando alla guida: moduli fantastici e come utilizzarli.

I due laterali sono sempre i terzini che si posizionano sulla linea di centrocampo, questo permette alla manovra di sfruttare al meglio le zone esterne.

I terzini/ali hanno il compito di pressare alto e di crossare il più spesso possibile una volta raggiunta la trequarti avversaria.

Il 4-2-3-1 attuale utilizza il consueto posizionamento ma a differenza di prima Eriksen viene utilizzato sulla destra al posto di Lamela come regista avanzato.

Questa soluzione permette al Tottenham di avere sempre la parità o superiorità numerica a centrocampo in fase di impostazione.

In generale il trio della trequarti composto da Son, Alli e Eriksen stringono verso il centro per favorire sia lo scambio veloce che la sovrapposizione laterale dei terzini.

Per quanto riguarda le istruzioni squadra c’è solo una variazione da dover seguire, ed è l’ampiezza di gioco.

Utilizzando un top team avrete più possibilità di imporre il vostro gioco pur mantenendo una solidità difensiva ottima, in questo senso lo schema da seguire è questo:

  • In casa ampiezza di gioco normale contro qualunque avversario
  • Fuori casa contro difese chiuse e quindi squadre inferiori a noi, ampiezza di gioco normale
  • Contro squadre del nostro stesso livello, ampiezza di gioco abbastanza stretta

Viceversa se utilizzerete squadre non propriamente di prima fascia lo schema da seguire è questo:

  • In casa contro squadre inferiori, ampiezza di gioco normale, mentre contro squadre più forti di noi l’ampiezza rimane abbastanza stretta
  • Fuori casa rimane sempre abbastanza stretta a meno che gli avversari non siano notevolmente inferiori e tendenti a chiudersi, in questo caso si passa a normale
  • In trasferta contro squadre più forti di noi oltre a mantenere ampiezza di gioco abbastanza stretta, passate a standard e non più a controllo

OI’S

Nello scorso FM ero restio a formulare delle OI’s che andassero bene per ogni avversario e spesso mi affidavo al mio secondo oltre che inserire di volta in volta manualmente le istruzioni.

In FM17 invece ho deciso di studiare dei metodi che facilitassero sia il pressing che le ipotetiche marcature preventive, tanto care a Pochettino ma anche ad altri allenatori.

pochettino20ois_zps4ugocj1e

Ho cercato di rafforzare con queste istruzioni, sia l’idea di pressing offensivo che di copertura degli spazi di passaggio e devo dire di aver ottenuto dei buoni risultati in tal senso.

*OI’s aggiornati alla versione definitiva di FM 17.

L’aggiornamento delle OI’s della nuova versione della tattica di Pochettino in realtà non c’è.

Questo perchè tendenzialmente preferisco affidarmi al mio secondo che deve essere un buon tattico.

Allenamenti

Utilizzo sempre lo stesso metodo, ovvero:

  • 1/2 settimane allenamento esclusivamente fisico, barra tutta a destra.
  • Il resto della preparazione la dedico all’apprendimento tattico, barra tutta a sinistra, focus tattica/tattiche partita.
  • Durante la stagione alterno al bisogno i vari focus tattici mantenendo un impostazione standard, barra centrale, focus bilanciato/gioco squadra.
  • Allenamenti individuali per ruolo d’appartenenza alla tattica.

Conclusioni

  • Tattica testata con Tottenham, Espanyol e PSV.
  • Sebbene consideri la tattica adatta a squadre medio/alte, ho notato che la solidità difensiva permette anche a squadre di minor valore l’utilizzo di questo modulo.
  • La tattica va appresa in maniera adeguata, quindi abbiate pazienza se all’inizio i risultati non arrivano.
  • Il regista mobile deve avere un buon dribbling e passaggio oltre a una discreta velocità.
  • Contro squadre molto più forti di noi si può passare a contropiede, la tattica risponderà in maniera egregia seppur con uno stile un pò più conservativo.
  • File aggiornato alla versione definitiva di FM17.

Si conclude qui l’emulazione tattica di Mauricio Pochettino, per ogni dubbio scrivetemi tranquillamente qui sul blog oppure seguitemi su Twitter.

DOWNLOAD NEW VERSION

https://fmbophonet.wordpress.com/page/3/