Negli ultimi tempi mi è capitato di rivedere alcuni match disputati dal Bayern di Jupp Heynckes, per molti considerata una delle squadre più complete e vincenti degli ultimi 20 anni. Il suo gioco veloce e in verticale mi hanno subito appassionato e spinto quindi ad informarmi ulteriormente per poterla emulare su FM17.

Con questa tattica che considero un vero e proprio “classico” spero di convincere gli appassionati di questo tipo di calcio.

 

FILOSOFIA TATTICA

Jupp Heynckes è da annoverare tra gli allenatori più vincenti di sempre; carriera lunghissima la sua conclusasi proprio con l’esperienza al Bayern Monaco.

In modo particolare andremo ad analizzare proprio l’aspetto tattico di questa squadra che nel 2013 riuscì ad assicurarsi un leggendario “treble”.

Per avere un quadro completo della filosofia di Heynckes non possiamo non citare il suo predecessore, ovvero Luis Van Gaal. Difatti quel Bayern nasce come naturale completezza di un ciclo iniziato dall’olandese e perfezionato nel biennio del tedesco. Due filosofie a confronto che fondendosi hanno arricchito notevolmente l’aspetto tattico del Bayern Monaco.

Il 4-2-3-1 bavarese si fonda su dei concetti tipici del gioco olandese (manovra in verticale, difesa alta) in aggiunta ad una filosofia di gioco tedesca (gegenpressing).

bayernm_zpsv2o98i6j

Fonte: Spielverlagerung.de

 

Analizzando l’11 in campo possiamo descrivere le caratteristiche chiave dei vari ruoli:

  • Portiere libero per iniziare l’azione dal basso oltre che per coprire con le uscite i possibili errori della difesa.
  • Centrali forti fisicamente e in marcatura ma capaci di saper impostare il gioco dalle retrovie.
  • Terzini offensivi per dare ampiezza alla manovra, dotati tecnicamente e nel dribbling, hanno il compito di sovrapporsi in fase offensiva alle ali.
  • Il duo di centrocampo è composto da un mediano che controlla lo spazio intermedio tra difesa e centrocampo e un regista che cuce il gioco.
  • Il trio dietro la punta si compone invece di due ali a piede invertito e un trequartista offensivo con notevole libertà di movimento e capacità di inserimento per vie centrali.
  • La punta centrale ha il compito di essere incisiva in fase offensiva ma anche di pressare subito la retroguardia avversaria non appena si perde palla.

Queste caratteristiche sono essenziali per attuare il gioco di Jupp Heynckes, oltre a questo si richiede in maniera specifica una notevole velocità di movimento e resistenza nella fase di contenimento e pressing alto.

 

Per avere invece un quadro ulteriormente completo di quella che è la filosofia messa in campo, possiamo citare alcuni punti cardine:

  • Impostazione del gioco partendo dalla difesa
  • Gioco veloce e in verticale
  • Squadra compatta e difesa alta
  • Notevole propensione alla sovrapposizione laterale e al conseguente cross al centro
  • Pressing a tutto campo sul portatore di palla
  • Primo pressing compiuto dalle punte anche sul portiere avversario
  • Marcature preventive per schermare le vie di passaggio avversario
  • Contrasti aggressivi
  • Possesso paziente della palla in fase di costruzione per dare il tempo di riposizionarsi
  • Propensione al dribbling e alla conseguente superiorità numerica in fase offensiva

Gli aspetti tattici come potete notare sono molteplici e solo se attuati in maniera corretta possono risultare davvero efficaci, nel caso del Bayern di Heynckes questi erano svolti in maniera egregia.

 

EMULAZIONE TATTICA

L’assegnazione dei ruoli per questa tattica è stata relativamente semplice anche per la presenza di “ruoli specialisti” che ben ricalcano i movimenti individuali che volevo ottenere.

istrujupp20copia_zpsw6v5r640

Come potete vedere dallo screen, le “istruzioni squadra” prevede un ampiezza di gioco più stretta per favorire un gioco centripeto e con l’aggiunta della difesa alta rende l’11 corto e compatto.

Le azioni si svolgono soprattutto sul centro-sinistra dove stazionano i giocatori con maggiore capacità di impostazione. Questo aspetto è utile per sovraccaricare un lato del campo e lasciare quindi scoperta l’altra fascia in caso di cambio di gioco lungo.

“Crossate di prima” e “dribbla di meno” aumenta la propensione al cross e al gioco fatto di scambi veloci.

A livello individuale per poter utilizzare al meglio questa tattica si ha bisogno di giocatori fisici, resistenti e che abbiano notevoli capacità di contrasto. Oltre a questo non va dimenticato che per impostare il gioco in maniera corretta e fluida bisogna trovare giocatori con un buon passaggio, soprattutto per quanto riguarda il trio dietro la punta e il regista, vero e proprio metronomo della squadra.

La punta è meglio con caratteristiche alla Mandzukic per intenderci, ciò non toglie che in un mio save abbia utilizzato anche punte veloci e sguscianti, ottenendo comunque degli ottimi risultati; credo che l’aspetto fondamentale in questo senso sia la resistenza, questa caratteristica è da non dimenticare quando si andrà a scegliere una punta.

Altro ruolo particolare è l’attaccante di sostegno, questo oltre ad avere un buon dribbling e finalizzazione deve saper passare il pallone e sostenere la punta. Dato che spesso si inserirà negli spazi, avrà bisogno anche di velocità. Per questo ruolo preferisco giocatori più fisici, alla Müller.

Per quanto riguarda il regista laterale io utilizzo delle punte esterne brave nel passaggio e nel dribbling, consiglio di allenarle in quel ruolo.

 

OI’s

istrubayernm_zpsosfbqa0a

 

Conclusioni

  • Tattica testata con Liverpool, RB Leipzig, Barcelona nello stesso save del RBL
  • Fate apprendere al meglio la tattica
  • Attenzione alle caratteristiche dei giocatori richieste, favorite quelli fisici
  • Fate turnover, una buona condizione della rosa è fondamentale per imporre questo tipo di gioco
  • Consiglio la scelta di squadre tedesche o inglesi almeno inizialmente, sicuramente i giocatori hanno caratteristiche di partenza più inclini alla tattica.

 

Si conclude qui l’emulazione tattica di Jupp Heynckes del Bayern Monaco, seguite le mie indicazioni per ottenere il meglio da questa tattica che sicuramente non vi lascerà delusi.

 

DOWNLOAD

Grazie al nostro amico Bophonet