Campionato a due velocità – Dopo il turno infrasettimanale e la giornata appena conclusasi, la classifica evidenzia la fuga di Juventus e Roma, al momento uniche reali candidate alla vittoria finale. I Bianconeri, dopo aver battuto 3-0 il Cesena allo Juventus Stadium, passano con lo stesso punteggio anche a Bergamo, confermandosi l’unica squadra italiana a non aver ancora subito reti in campionato. Dal canto suo, la Roma tiene agilmente il passo, con la doppia vittoria contro Parma (al Tardini) e Verona, che proietta la squadra di Garcia a 15 punti come la Juventus.

Udinese e Sampdoria, che sorprese! – Rispettivamente a 12 e 11 punti, l’Udinese e la Sampdoria rappresentano, in quest’avvio di stagione, due gradite sorprese in zona Europa. Stramaccioni e Mihajlovic, tecnici giovani e grintosi, hanno dato la loro impronta a due squadre che stanno tenendo un ritmo davvero interessante. Le prossime giornate daranno ulteriori indicazioni sulle reali potenzialità di questi organici e sulla concreta possibilità di insidiare le big nella corsa ad un piazzamento europeo.

Riecco il Napoli, Inter, che combini? – Il Napoli, dopo un deludente pareggio interno contro il Palermo, passa a Sassuolo e si rilancia nel gruppo degli inseguitori, approfittando dei passi falsi di Milan e Inter. I Rossoneri sono fermati sul pari nelle due trasferte consecutive contro Empoli e Cesena, mentre l’Inter, dopo aver battuto in casa l’Atalanta, crolla letteralmente sotto i colpi del Cagliari di Zeman, che espugna il Meazza con un clamoroso 1-4 (tripletta del centrocampista Ekdal). Arranca la Fiorentina, che pareggia in casa con il Sassuolo e a Torino, contro l’undici di Ventura, mentre la Lazio, che aveva perso in casa con l’Udinese, ne rifila quattro al Palermo al Renzo Barbera e allontana la crisi emersa nelle prime partite della gestione Pioli.

Grande equilibrio in coda – La classifica, almeno per il momento, mostra un sostanziale equilibrio in zona retrocessione. Empoli, Parma, Palermo e Sassuolo occupano, in coabitazione, l’ultimo posto in graduatoria, ma in tre punti ci sono ben dodici squadre. Le prossime partite, oltre a definire le zone alte della classifica, daranno sicuramente un’idea più precisa su quali saranno le compagini che lotteranno fino alla fine per evitare la retrocessione in Serie B.

Classifica

Juventus 15

Roma 15

Udinese 12

Sampdoria 11

Inter 8

Milan 8

Verona 8

Napoli 7

Lazio 6

Fiorentina 6

Genoa 5

Torino 5

Cesena 5

Cagliari 4

Chievo 4

Atalanta 4

Empoli 3

Parma 3

Palermo 3

Sassuolo 3